• cura vene varicose

Chirurgia Tradizionale delle Varici

Chirurgia Tradizionale delle Varici

La Chirurgia tradizionale delle varici, cioè la separazione della safena e dei suoi rami affluenti dalla circolazione profonda rappresentata dalla vena femorale o dalla vena poplitea, si impiega per impedire il reflusso di sangue dall’alto e dalla profondità verso il basso e la superficie della grande o piccola safena.


Crossectomia stripping

 


Secondo le recenti linee guida Society for Vacular Surgery e American Venous Forum 2011 degli Stati Uniti e Nice 2013 del Regno Unito rappresenta l’opzione di terza scelta per il trattamento delle varici dei tronchi safenici e va eseguita solo quando non è possibile eseguire un trattamento endovascolare mini invasivo con o o un trattamento scleroterapico ecoguidato con .


Laser
Radiofrequenza
Schiuma (Mousse) Sclerosante

Personalmente eseguo la chirurgia tradizionale solo quando è controindicato un trattamento Laser endovascolare per particolari condizioni anatomiche (ad esempio l’eccessiva tortuosità e/o dilatazione dei tronchi safenici) o un trattamento di scleromousse ecoguidata per problematiche legate al Paziente (ad esempio allergie o pervieta’ del forame ovale).

 

Comunque anche la chirurgia tradizionale viene da me praticata sempre in anestesia locale con tecnica della tumescenza, che riduce tutte le complicanze legate alla rachianestesia o all’anestesia peridurale (cefalea, nausea, vomito, ritenzione urinaria, maggiori sanguinamenti con ematomi dolorosi), permettendo la mobilizzazione immediata e la dimissione precoce del Paziente, aumentando il comfort post operatorio per la minore incidenza di ematomi.

 

CRISTIANI DR. ALFONSO MARIA - SPECIALISTA CHIRURGIA VASCOLARE | 14, Via Armelio - 18100 Imperia (IM) - Italia | P.I. 01407580081 | Tel. +39 0183 299130   - Cell. +39 339 6370299 | cristiani.box@libero.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy